Biografia

Marco Diena, cardiochirurgo di fama internazionale, si laurea a Torino a pieni voti nel 1985 con una tesi sul trapianto cardiaco eterotopico. Ha studiato a Nizza con il professor Vincent Dor, apprendendo tecniche allora sconosciute in Italia. Nel 1986 vince una borsa di studio a Pavia, principale centro di trapianti in Italia.
Nel 1988 è aiuto cardiochirurgo all’ospedale di San Donato Milanese, dove opera adulti e bambini, ed è tra i primi chirurghi dell’associazione Bambini Cardiopatici nel mondo.
Nel 1995, a 35 anni, diventa a Torino il più giovane primario cardiochirurgo in Italia, e con il Cardioteam riduce le liste d’attesa in Piemonte da sei mesi a tre settimane, con risultati pari ai migliori centri statunitensi.
Nel 2001 esegue con i colleghi Mauro Cassese e Gianluca Martinelli i primi interventi al cuore con il robot “da Vinci” e si specializza in chirurgia endoscopica.
Nel 2008 dà vita con altri colleghi alla Cardioteam Foundation, di cui è presidente, Onlus per la prevenzione delle malattie cardiovascolari, la formazione e la ricerca contro l’infarto e l’ictus.
È Consultant Cardiac Surgeon al Centre Cardio­Thoracique di Monaco.
Dal 2002 è direttore del dipartimento di Cardiochirurgia della clinica San Gaudenzio di Novara.
Ha eseguito oltre 12.500 interventi al cuore e grossi vasi in Italia ed all’estero.
È appassionato di vela e ama lo sci alpinismo e la pallavolo. Ha due figli dal primo matrimonio e due con l’attuale compagna di vita.
Nel 2017 pubblica il suo primo libro IL CUORE OLTRE IL CONFINE, i cui proventi contribuiscono a finanziare le attività della Cardioteam Foundation. LEGGI DI PIU’

 
GUARDA IL VIDEO DI PRESENTAZIONE